Dark Souls III – Anime ardenti

Compra

Dark Souls 3 è un gioco fantasy che racconta una storia oscura e surreale. Lungo il percorso uccideremo mostri e raccoglieremo anime in un mondo ostile in cui morire significa perdere tutto quello che abbiamo raccolto e ritornare all’ultimo falò. Dark Souls 3 è un gioco difficile che ci fa giocare con lo scudo sempre alzato per l’incertezza di cosa ci aspetta dietro l’angolo, ma nonostante questo è un gioco che ci regala soddisfazioni, emozioni e una maestosa avventura di 60-70 ore.
Ma partiamo con ordine…..

Dark Souls 3 (1)

L’inizio

La storia inizia con un breve filmato in cui vediamo alcuni dei nemici che ci troveremo ad affrontare e dopo aver creato il nostro avatar, inizieremo un breve tutorial per rinfrescare un po’ la nostra abilità e precisione nei movimenti. Per chi ha già dimestichezza con lo stile di gioco di Dark Souls, questa prima parte risulterà abbastanza semplice.

Non avrete tempo di ambientarvi che vi troverete ad affrontare il vostro primo boss, Gundyr il Giudice. Anche questo serve da tutorial per prendere confidenza con lo “stile dei boss” che ci aspettano. In Dark Soul 3, a circa metà della barra energetica, i boss “evolvono” e ci offrono un livello di sfida maggiore con attacchi più letali. Dopo aver sconfitto Gundyr il Giudice, vi ritroverete all’Altare del Vincolo, un enorme sala in cui potremo salire di livello, comprare oggetti, riparare le armi e armatura e dove troveremo la Guardiana del Fuoco che ci spiegherà la nostra missione: dare la caccia ai cinque Lord dei Tizzoni e riportali sui rispettivi troni.

Dark Souls 3 (4)

Prima fase di battaglia contro Gundyr il Giudice.

Dark Souls 3 (6)

L’evoluzione del boss Gundyr il Giudice.

Con il falò presente nell’Altare del Vincolo potremmo procedere alla nostra prima ambientazione: Lothric. Non vogliamo spoilerarvi altro, la storia prenderà forma man mano che andrete avanti con l’esplorazione, leggendole descrizioni, prestando attenzione ai personaggi che incontrerete e a tutto quello che vi circonda. Dark Souls 3 ha diversi collegamenti con i primi capitoli che gli amanti della serie apprezzeranno sicuramente.

Gli Eroi

La creazione del personaggio in Dark Souls 3 è ben strutturata e offre diverse personalizzazioni (acconciature, barbe, marchi, tatuaggi …). Inoltre in questo nuovo capitolo sono state aggiunte nuove classi. Abbiamo infatti a disposizione ben 10 classi eroe: Cavaliere, Mercenario, Guerriero, Araldo, Ladro, Assassino, Stregone, Piromante, Chierico e Discriminato.
Ciascuna classe ha delle statistiche iniziali differenti, ad esempio il Cavaliere ha forza e vitalità più elevati mentre il ladro ha caratteristiche che lo rendono adatto anche agli attacchi a distanza. Potete trovare tutte le caratteristiche dei singoli personaggi a questo link.

La scelta del personaggio influirà solo le prime fasi di gioco, potrete tranquillamente modificare le statistiche del personaggio a vostro piacimento. Ad esempio aumentando l’intelligenza del cavaliere aggiungerete un po’ di piromanzia ai suoi attacchi oppure potete decidere di aumentare solo la forza e basare il vostro gioco sulla forza bruta.

Salire di livello inizialmente è molto semplice anche perché il costo di anime non è molto elevato, man mano che procediamo nel gioco però la quantità di anime richiesta è sempre più elevata e bisognerà raccoglierne un bel po’ per poter salire di livello. Basterà comunque un po’ di pazienza e continuare ad uccidere nemici per raccogliere altre anime e aumentare le statistiche del personaggio. Ricordate che se morite tutte le anime raccolte saranno perse e bisognerà tornare nel punto della nostra uccisione per recuperarle, sempre a patto che non moriate prima. A quel punto saranno perse per sempre.
Ogni personaggio ha tre barre: vitalità, forza (per attacchi pesanti e schivate) e magia (utilizzata per magia, miracoli e piromanzia) che aumentano con il salire delle caratteristiche.

Dark Souls 3 (7)

Gameplay

Nel sistema di combattimento si nota molto il contributo di Bloodborne. L’agilità del combattimento vista nel gioco esclusivo per PS4 viene importata in Dark Souls 3 e ne esalta i combattimenti. Anche i nemici sono più veloci e ciò li rende più aggressivi e pericolosi. Mai sottovalutare un nemico anche se di basso livello!

Oltre all’agilità, Dark Souls 3 eredita da Bloodborne la possibilità di attaccare da dietro il nemico e il meccanismo “parata-contrattacco” consentendoci di bloccare l’avversario per pochi secondi.

A nostro parere però, la velocità degli attacchi e di schivata sono minori rispetto Bloodborne, probabilmente dovuto alla differente piattaforma di gioco (PS4 vs PC). Testando una demo di Dark Souls 3 su PS4, infatti,  la velocità di azione ci è sembrata maggiore.

Il personaggio ha a disposizione due slot armi, una per ogni braccio, e lo stile di combattimento dipende molto dalle armi che abbiamo scelto (spada, scudo, bastone, ascia…). L’elenco delle armi disponibili è enorme forse il più grande del franchise, alcune provengono dai giochi precedenti mentre altre sono totalmente inedite. Spade di tutte le dimensione, asce, coltelli, lame da lancio, falci, alabarde e doppie armi sono solo alcune tra le tante a disposizione.

Adattarsi ai livelli e conoscere bene le caratteristiche delle armi e del personaggio è importante per non essere frustrati dal gioco. Ad esempio, se scegliamo di giocare con un’ascia a due mani non ha alcun senso aumentare l’abilità del personaggio che ci consente di utilizzare una doppia arma.

Tutte le armi sono potenziabili dal fabbro e alcune permettono anche di aggiungere magie elementari (fuoco, buoi, ghiaccio, ec…). Oltre alle armi d’attacco, non possiamo non parlare degli scudi che a seconda delle caratteristiche possono assorbire attacchi fisici, magia, fuoco o migliorare le proprietà del personaggio.

Le armature utilizzabili sono assegnabili a diverse parti del corpo (testa, busta, braccia e gambe) e migliorano le nostre caratteristiche fisiche, offensive e difensive. Attenzione però a non caricare il vostro personaggio con eccessivo peso, perdereste agilità. Oltre alle armature, non possono mancare gli anelli. Come in Dark Souls 2, abbiamo a disposizione 4 slot per gli anelli che ci permettono di amplificare i punti di forza del personaggio.

Dark Souls 3 (8)

A inizio gioco, avremo a disposizione 3 fiaschette di Estus che ci consentono di recuperare un po’ di energia. A differenza di BloodBorne, i nemici non rilasceranno fiaschette di Estus ma bisognerà tornare ogni volta al falò per ripristinarle. E’ possibile però aumentare il numero di fiaschette a nostra disposizione bruciando le loro schegge nel falò vicino all’Altare del Vincolo o portando al fabbro delle schegge di osso. Dark Souls 3 introduce anche le Fiaschette di Estus Cinereo per ripristinare “mana” necessario per le abilità delle armi e per gli incantesimi.

Ovviamente, a prescindere dalla vostra abilità o dalle caratteristiche del personaggio, preparatevi a morire sia con i boss più temibili che in altre circostanze.
Dark Souls 3 nasconde, infatti, un gran numero di trappole, imboscate e spiacevoli sorprese: nemici che cadono dall’alto, altri che si arrampicano su un muro quando prendiamo un oggetto apparentemente senza protezione, altri ancora ci assalgono appena giriamo l’angolo, nemici in grado di tirarci giù nel mezzo di un ponte, piastrelle che attivano meccanismi mortali e molto altro….

In Dark Souls 3 tutto è ben costruito, le terre di Lothric, i suoi abitanti e i personaggio sono meravigliosi e allo stesso tempo inquietanti. Alcune aree sentono l’influenza dei precedenti titoli della From Software, come le paludi velenose e le catacombe, ma sono immerse in una nuova atmosfera gotica che rende l’ambientazione la migliore di sempre. Questo ci porta ad esplorare ogni angolo, ogni vicolo di queste terre per vedere tutto ciò che il mondo ricco e variegato di Dark Souls ha da offrire.

Dark Souls 3 (10)

Multiplayer

In Dark Souls 3 è possibile accedere online permettendoci di ottenere caratteristiche aggiuntive molto interessanti.
Lungo il nostro viaggio vedremo delle chiazze di sangue con le quali è possibile interagire e che ci mostrano un ologramma rosso di altri giocatori prima della loro morte. Purtroppo non ci sarà mostrata la causa della morte e potrebbe capitarvi di fare la stessa fine e se vedete molte macchie rosse su una stessa zona, state molto attenti. Inoltre è possibile trovare e/o lasciare messaggi agli altri utenti che possono aiutare gli altri giocatori rivelando imboscate o suggerendo debolezze degli avversari.

Le partite PvP sono regolate da due oggetti:
– il globo rosso, che ci permette di invadere i mondi altrui per uccidere l’avversario e ottenere anime e ricompense;
– la pietra bianca, che ci consente di lasciare un segno sul terreno che gli altri giocatori possono utilizzare per evocarci come supporto nella loro partita.

Nuova è la possibile di utilizzare una password per giocare in rete, utile a coloro che non vogliono “invasioni” da giocatori sconosciuti.

Dark Souls 3 (13)

Grafica e audio

Dark Souls 3 è un gioco dall’aspetto impressionante e in particolar modo la versione PC rende giustizia al lavoro svolto dai designer di From Software, garantendo un framerate stabile che sulle versioni PlayStation 4 e Xbox One, in alcuni casi, potrebbe venir meno. Gli ambienti di gioco, specialmente dopo aver preso familiarità con il gioco, si riveleranno splendidi mentre i boss che incontrerete avranno un aspetto intimidatorio ma sopratutto unico, grazie alle trasformazioni più sorprendenti di tutta la serie. Il gioco premia l’esplorazione ed è proprio girovagando per gli ambienti di gioco che vi accorgerete di quanto un mondo distrutto, apparentemente senza speranza e avvolto nella morte sia magnifico. Durante la nostra avventura siamo morti numerose volte mentre eravamo distratti ad ammirare il panorama!

Inutile dire che anche l’audio è adeguato alla situazione in cui ci troviamo e riesce a trasmettere quel senso di disperazione che ci accompagna per tutto il gioco. Molto belli anche i suoni delle armi che impattano contro scudi e armature, e i vari rumori dei nemici che ci ricorderanno sempre che non siamo soli.

Conclusioni

La nostra esperienza in Dark Souls 3 è stata ricca di rabbia, frustrazione, gioia, trionfo, ansia e soddisfazione. Dark Souls 3 contiene gli elementi tipici della saga che ci sono familiari introducendo anche nuove sfumature e nuove sfide che fanno salire il livello del gioco.

Dark Souls 3 è un mondo assolutamente fantastico che vale la pena esplorare nonostante le diverse morti che ci accompagneranno. C’è da segnalare l’occasionale mancanza di varietà di nemici ma superabile grazie agli straordinari effetti visivi e dal gameplay coinvolgente. A nostro parere, pochi titoli possono vantare un esperienza di gioco simile a Dark Souls 3 e tutte le novità introdotte in questo episodio ne fanno un altro meraviglioso gioco diretto da Miyazaki.

 

Dark Souls 3 (11)

Si ringrazia caldamente Bandai Namco per averci fornito una copia PC del gioco da recensire.

Pro

  • Sistema di combattimento dinamico e reattivo
  • Ambientazione graficamente meravigliose
  • Vasto arsenale a disposizione

Contro

  • Framerate a volte instabile
9.5

Straordinario

Appassionata di informatica fin da piccola si è avvicinata al mondo dei videogiochi “tardi” cercando di recuperare il tempo perduto. Adora i GDR e gli action game; tra le suoi serie di giochi preferiti ci sono Soul River, Diablo, Tomb Raider, Kingdom Hears e Super Mario.

Hai dimenticato la password